Skip to: Site menu | Main content

Bio di Marcello Mottola

Marcello Mottola si Ŕ avvicinato al mondo del podismo per una "via trasversa". Buddista praticante e discepolo del maestro orientale Osho Rajneesh si appassiona al mondo delle corse dopo essersi trasferito da Napoli a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, dove ha scoperto una dimensione "pi¨ umana" del vivere lontana delle nevrosi delle metropoli. Nelle campagne samaritane ha potuto riconnettersi con la natura, gli spazi aperti e la libertÓ che essi producono sulla psiche. La corsa Ŕ stata una conseguenza di questo approccio diverso alla vita e per lui non Ŕ altro che pura meditazione in movimento. Non ha caso Ŕ venuto a conoscenza della Dead Runners Society attraverso le pagine del libro "Lo Zen e l'arte della corsa" di Luca Speciani. Marcello Mottola, nato a Napoli nel 1985, Ŕ giornalista pubblicista, collaboratore di Quaderni Radicali e di Nuova Agenzia Radicale per la quale cura la rubrica "Arte&Dintorni" nelle quali tratta temi relativi al mondo dell'arte, dell'archeologia, dei beni culturali e del restauro. Ha illustrato il n. 100 di Quaderni Radicali - ancora disponibile in libreria - con 23 disegni eseguiti a matita e grafite che esprimono la volontÓ di celebrare il centesimo numero attraverso una reinterpretazione delle opere dei grandi maestri dell'arte. Ha, inoltre, curato la realizzazione grafica al computer sia del libro "101 Vignette Zen Testa Tonda e Testa Quadra" (2006), sia del relativo CD-ROM (2007), entrambi editi da Re Nudo. Marcello Mottola ha conseguito la laurea, con la votazione di 110/110, in Diagnostica e Restauro dei Beni Culturali all'UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli. E adesso Ŕ restaurant manager di un prestigioso locale casertano.