Skip to: Site menu | Main content

Bio di Orlando Pizzolato

Sono nato a Thiene, in provincia di Vicenza, il 30 luglio 1958. Per 20 anni ho abitato a Piovene Rocchette, ma poi mi sono trasferito a Ferrara, sia per motivi sportivi, sia di studio. Nel 1985 mi sono diplomato come fisioterapista della riabilitazione (indirizzo neurologico) con la tesi "Riabilitazione cardiologica". Ho iniziato la mia attività sportiva a 15 anni, come ciclista, ma dopo due anni sono passato alle corsa podistiche partecipando alle prime gare competitive del vicentino, oltre che ai Giochi della Gioventù. La corsa mi è piaciuta sin da subito, e sono sempre stato affascinato dalla maratona, specialità che mi ha regalato molte soddisfazioni. La mia prima maratona l'ho corsa non ancora ventenne (percorso Roma-Ostia del campionato italiano) e l'ho conclusa in 2:21.56. Nella mia carriera ho preso parte a 35 maratone, di cui 30 completate. Ora, a 30 anni dall'inizio dell'attività podistica ancora corro, ma non gareggio più. Ho smesso con le competizioni podistiche nel 2000, e se non fosse stato per una brutta caduta in mountain bike (giugno 2002), probabilmente ora gareggerei nelle competizioni di mountain bike. Durante la settimana esco due volte a correre, faccio due uscite in mountain bike ed anche due sedute con i pesi. Tra i miei hobby c'è la lettura (narrativa in generale, ma preferisco i thriller). Tra i libri letti quelli che ho apprezzato molto sono: "Furore" di Steinbeck, "Il nome della rosa" di Eco, "La cruna dell'ago" di Ken Follett. Amo molto la musica degli U2 (una volta anche quella dei Police) e sono collezionista di minerali e fossili, oltre che di frammenti di meteoriti. Un'altra mia passione è il trekking, praticato nella zona dello Utah e Arizona, in maniera speciale negli "slot canyon". I miei desideri da realizzare: assistere ad un concerto degli U2, percorrere il Paria Canyon e ritornare ad Antelope Canyon, ma anche in Polinesia. Amo molto stare con la mia famiglia, la realizzazione della mia vita: con mia moglie Ilaria, la primogenita Anna e l'ultima arrivata Chiara (4 maggio 2002). Mi sento proprio beato tra le donne.