Skip to: Site menu | Main content

Bio di Luca Speciani

Mi chiamo Luca Speciani. Sono nato a Milano il 6 agosto 1962, dove ho vissuto per ventisette anni. Là ho mosso i miei primi passi come atleta, dapprima al Centro Schuster (8-9 anni), e poi al mitico campo Giuriati, allora ancora in carbonella. A quattordici anni sono entrato alla Atletica Riccardi, nella quale ho militato praticamente fino al ritiro dalle gare (1983 circa). Alla Riccardi ho avuto una buona attivitą come Junior, arrivando 10° ai campionati italiani sui 3000 piani a diciassette anni (8.34), e siglando un notevole 5.51 sui 2000 siepi. Da Senior ho ottenuto poi 3.54 sui 1500, 14.40 sui 5000, 30.37 sui 10.000 e - tostissimo - 9.01 sui 3000 siepi. Poi, stop totale per sette anni. Nausea delle gare, impegni lavorativi, famiglia, e tutto ciò che normalmente allontana dalle piste ciascuno di noi. A ventotto anni, già padre di un bimbetto (Maurizio) decido di riprendere a muovermi. Mi iscrivo con i potenti "Gamber de Cuncuress" (mi ero infatti trasferito a Oreno di Vimercate, a due passi dal parco di Monza, e Concorezzo era la sede più vicina dove mi potessi tesserare). E, dopo un annetto di gavetta, ricomincio a macinare chilometri. Con le pause necessarie, oggi riesco ad allenarmi tre volte alla settimana (eventuale gara compresa), e nel 1998 mi sono tolto la soddisfazione di fare 2:36 in maratona a Cesano Boscone, e 1:10.43 sulla mezza a Locarno (Svizzera). Ambizioni: migliorare ancora un pochino, finché l'età lo permette. Anche se l'atteggiamento complessivo verso la corsa è cambiato moltissimo, lasciando spazio al divertimento e alla gioia, e facendo pulizia di ogni tensione od obbligo. Non vincerò più le Olimpiadi, ok, ma... meglio così. In compenso negli anni ho cambiato moglie e un paio di professioni, sicché oggi faccio il florovivaista (sono laureato in agraria) e ho tre simpatici frugolini, non proprio tutti sangue del mio sangue ma quasi: Maurizio di dieci anni e i due "gemellini" Nadina e Alberto di cinque. Notizie più dettagliate sul mio lavoro (e su di me) al sito www.vivaioclorofilla.it. Oltreché di piante e fiori, mi interesso di omeopatia e alimentazione naturale, e sono un attento studioso di buddhismo zen, che spesso pratico... in corsa. Da circa due anni sono anche corrispondente regionale per la Lombardia di "Correre". Leggo moltissimo. Uso internet con molta frequenza (sia per lavoro che per svago). Ogni tanto nuoto (se piove), o vado in bici (se sono infortunato). Gioco coi miei bimbi a pallone (quando riesco), e sono molto incuriosito dalle ultramaratone. Ho al mio attivo tre "Monza/Resegone", una cinquanta chilometri a Romano di Lombardia ed una sessanta chilometri (era una 100 ma io...) del Giuriati. La mia compagna è una donna stupenda, e posso dire, senza timore alcuno, di essere un uomo felice.