Skip to: Site menu | Main content

Bio di Nadia Nannizzi

Mi chiamo Nadia Nannizzi, sono nata il 18 agosto 1965. Vivo in Versilia dove lavoro come segretaria in una piccola azienda che si occupa di allarmi antifurto ecc... sono - ahimè! - solo diplomata ed il mio lavoro non mi piace poi molto ma non mi stresso e mi dà anche la possibilità di svolgere durante l'orario lavorativo le due attività che preferisco cioè divorare libri e fare attività sportiva... si riesco tutti i giorni a fare anche una mezz'oretta di stretching tra la scrivania e il computer. Sono single o per dire meglio, vista l'età avanzata, zitella! Ma non me la prendo più di tanto visto che ormai sono così abituata a fare e disfare senza chiedere il parere di nessuno che non so se mi va di cambiare! Oddio non sono così cinica! A chi è che non piacerebbe condividere le gioie e dolori con qualcuno che ti piace?!? Bando alle ciance e passiamo alle cose serie: un'ora e trentatre sulla mezza! Ne vado fierissima per una "tapasciona" come me, ma che in quanto a impegno e dedizione non ce n'è per nessuno! Peccato che doti e velocità la natura le ha poste altrove... e neanche molto lontano, infatti la mia compagna di allenamento è una scheggia! Non so se conoscete Mara Antongiovanni ma vi assicuro che è leggermente frustrante doverla sempre rincorrere! Comunque sono fierissima di essere sua amica e compagna di corse, mi ha insegnato tante cose: prima di tutto onestà e costanza. Nella maratona non vado molto bene, nonostante ne abbia già portate a termine dodici il mio miglior risultato è 3:30 conquistato alla "Turin marathon" del 1997. La mia prima maratona è stata quella di New York City quindi alla grande! Poi si sono susseguite tutte le altre, dalle classiche italiane a quella più esotica di Zanzibar; un'altra all'estero è stata quella di Parigi giusto l'altr'anno. Adoro la sera alla fine della giornata lavorativa ritrovarmi con i miei amici e compagni di corsa, fare delle belle sgambate. Di solito faccio cinque allenamenti a settimana, ma non disdegno durante gli altri giorni fare un po' di potenziamento con macchine, andare in bici o in piscina. Ho partecipato anche a diverse gare di triathlon e anche ad una gran fondo in bici: la "Prato/Abetone"... ma sempre con la voglia di partecipare e divertirmi anche se l'agonismo non mi manca! Non ho particolari problemi di scarpe, ho usato praticamente tutte le marche, ultimamente mi trovo benissimo con le Diadora Mithos 280... le famose "giallone"! Ho iniziato a correre nel 1991 a seguito di un mio viaggio in America di un mese dove, grazie alla loro "fantastica" alimentazione mi sono ritrovata con diversi chili in più sui fianchi e non solo! Da allora è sempre stato un crescendo fino a non poterne più fare a meno!